Salmone e zenzero
 

Pubblicata il: 10/07/2019

Scritta da: Redazione Benessere è Vita


Difficoltà
media

Preparazione
20 min

Cottura
30 min

Calorie
183 KCal

Dosi
5 persone

Ingredienti Salmone in crosta zenzero

 1 kg filetto di salmone
 1 cubetto zenzero
 100 gr pangrattato
 2 cipollotti
 10 cucchiai olio extravergine di oliva
 q.b. sale
 40 gr zenzero (per la salsa)
 50 gr scalogno (per la salsa)
 1 spicchio aglio (per la salsa)
 q.b. Olio extravergine (per la salsa)
 q.b. sale

Preparazione Salmone in crosta zenzero

  • Prendete il cubetto di zenzero (4 o 5 centimetri basteranno) e tagliate via la pelle, affettandolo a rondelle molto sottili.
  • Ponetele in un frullatore con il pangrattato e un pizzico di sale e azionate il dispositivo, fino ad ottenere un macinato fine e omogeneo. Adesso mettete da parte e occupatevi dei cipollotti, eliminando la radice e tagliando il tutto a fettine sottili.
  • Unite al macinato nel frullatore e aggiungete 7 cucchiai di olio EVO, frullando fino all'ottenimento di una crema densa.
  • Occupatevi quindi del filetto di salmone, lavandolo ed eliminando le lische a vista d'occhio. Nel caso, aiutatevi con una pinzetta, così da togliere anche quelle più ostiche.
  • Una volta asciugato il filetto di salmone, ponetelo in una teglia foderata con della carta da forno e spennellate la superficie con la crema allo zenzero. Quando avrete coperto tutto in maniera impeccabile, potrete infornarlo in un forno con grill acceso. Attenzione a non porre la teglia troppo vicino al grill, il fuoco potrebbe bruciare lo strato superficiale e lasciare crudo il salmone sottostante. Il consiglio è porlo a metà altezza e in forno già caldo.
  • Basteranno 10 minuti per cuocere la pietanza, lasciando la superficie croccante e ben gratinata. Per accompagnare il piatto con una salsina speciale allo zenzero, è necessario pelare lo zenzero e tagliarlo a rondelle sottili.
  • Tritare aglio e scalogno in pezzetti piccoli e frullare il tutto con aggiunta di un filo di olio, un pizzico di sale e le fettine di zenzero. Il risultato sarà una miscela cremosa da servire in piccole ciotoline di fianco al piatto. L'idea è stupite l'ospite e lasciare che bagni i bocconi di salmone gratinato con un po' di salsa, così da unire le consistenze croccanti e cremose in un sol boccone.

Cosa abbinare a zenzero e salmone

Per abbinare il piatto perfettamente è necessario tenere conto dell'anima del piatto: lo zenzero. Intenso e pungente, questa famosa spezia ha molte proprietà benefiche che lo rendono raccomanda spesso dai nutrizioni di tutto il mondo. L'importante è non esagerare, ma limitarsi a un utilizzo sporadico.

Per il salmone gratinato allo zenzero, è consigliabile accompagnare il piatto con delle fette di limone, così da lascia una nota acida sul pesce e stemperarne il sapore. Alcuni suggeriscono anche un'arancia, per addolcire lo zenzero e donargli una freschezza senza paragoni.

Come contorno, la classica lattuga potrebbe essere una scelta convenzionale capace di soddisfare i più ma, per chi desiderasse un accostamento più spinto, perché non puntare tutto su una zucca grigliata con sale, aceto, aglio, olio e origano? Molto semplice da cucinare e dal sapore gradevole, ben si sposa con l'animosità dello zenzero.

Per quanto riguarda il vino, è necessario che abbia una bassa gradazione alcolica per non accentuare la piccantosità della spezia e che sia leggermente frizzante così da aggiungere un tocco fresco al piatto. Potrebbe andare bene un Pinot Nero o un Cabernet ma la tipologia scura non si accompagna benissimo al pesce. Proprio per questo motivo alcune persone preferiscono la birra: leggera, bionda e con tante bollicine che accompagneranno i bocconi di salmone come una carezza per il palato.

Sicuramente rappresenta la scelta più versatile in campo gastronomico, non c'è una marca in particolare a cui fare riferimento, basta che sia una classica bionda da pasto.
I più coraggiosi potrebbero provare il Ginger Wine, ovvero un vino allo zenzero. Trattasi di un vino fortificato con zenzero e uvetta, dal carattere dolce ma con un retrogusto deciso. Ovviamente l'abbinamento con un piatto allo zenzero potrebbe essere decisamente troppo, ragion per cui è bene diluire il vino della gazzosa, acqua o limonata fresca.

L'accostamento sarà audace ma piacerà agli ospiti amanti delle novità o dei piatti che sanno farsi ricordare.
Per i più piccoli, esiste una versione Ginger Wine analcolica ma il consiglio è di accompagnare il tutto con della limonata, così da pulire il palato dalla velatura piccante dello zenzero e non infastidirli.

Vedi altre ricette con lo zenzero

 

Autore

Redazione Benessere è Vita

Articoli Correlati

Risotto curcuma e zenzero e verdure dell'orto

Pubblicato il: 13-02-2019

Scritto da: Redazione Benessere è Vita

Salmone in crosta zenzero

Pubblicato il: 10-07-2019

Scritto da: Redazione Benessere è Vita

Tisana zenzero e curcuma

Pubblicato il: 22-07-2019

Scritto da: Redazione Benessere è Vita

Biscotti allo zenzero vegan

Pubblicato il: 21-03-2019

Scritto da: Redazione Benessere è Vita