Vegan o non Vegan? Questo è il dilemma

Vegan o non vegan
 

Vegan - Un pò di Storia:

Il termine "Vegan"fu coniato nel 1944 da Donald Watson, già membro della Vegetarian Society, che si rese conto che non bastava più essere vegetariani, ma bisognava anche escludere tutti i prodotti derivanti dagli animali come formaggio, uova e latte. Prendendo le prime 3  e le ultime 2 lettere di "Vegetarian" si arrivo a questo termine.

 

Veganismo significato:

Il Veganismo è una filosofia di vita basata sul rifiuto di ogni forma di sfruttamento degli animali sia nell'alimentazione, nell'abbigliamento o nello spettacolo. Esso è dettato da principi etici di rispetto per la vita animale e basato sul pensiero antispecista  e, nella pratica quotidiana, si traduce nel rifiuto di acquistare, usare e consumare, per quanto possibile e praticabile, prodotti derivanti da sfruttamento e uccisione degli animali, nonché il rifiuto di dedicarsi, partecipare e sostenere attività che implicano un uso dell'animale o la sua uccisione. Un vegano etico pertanto rifiuta l’idea che l’uomo abbia il diritto di disporre della vita degli altri animali come meglio crede, ma realisticamente riconosce che la semplice esistenza di un essere umano implica la morte accidentale e non intenzionale di altre creature.  

Cosa mangiano i Vegani?

Latte o creme di soia, di riso, di mandorle, d'avena. Biscotti senza latte, burro e uova, crackers e fette biscottate guarniti da uno dei tanti patè vegetali, frutta secca, pasta o di riso o di altro cereale in chicco, insalate di riso, di pasta, di farro, verdure fresche con l'aggiunta di tofu a dadini (o sbriciolato), alghe, tofu, seitan, bistecche o spezzatini di soia, mopur. Il gomasio è un condimento tipico della dieta vegana a base di semi di sesamo tostati e sale. Altri condimenti: lievito in scaglie, semi di girasole o di zucca, olio d'oliva.         A colazione Sono indicati: latte di soia , di riso, di mandorle, d'avena o altri cereali, caffè, caffè d'orzo, bevande a base di cacao e tutti i biscotti vegan... ovvero quelli che non hanno latte, burro, uova, miele. Burro di soia o una delle tante margarine vegetali, frutta, crackers e fette biscottate guarniti da uno dei tanti patè vegetali in commercio. Sempre consigliata è la frutta secca (nel muesli o da sola): le noci, mandorle, pinoli, nocciole, noci brasiliane.      A pranzo Pasta, riso o altro cereale in chicco, con sugo alle verdure , con olio d'oliva, un legume , un sugo già pronto al seitan o alle verdure. Molto comodo è preparare delle insalate di riso, di pasta, di farro, e quant'altro, che poi durano 2-3 giorni e sono già pronte. Verdure fresche con l'aggiunta di tofu , noci, gomasio (un condimento per l'insalata a base di semi di sesamo tostati e sale), lievito in scaglie, semi di girasole o di zucca, il tutto con l'aggiunta di pane, magari integrale.      

Lo spuntino Vegan Va benissimo della frutta, uno yogurt di soia, o dei biscotti, o un panino, magari col burro d'arachidi, o la crema di nocciole o di mandorle.      

A cena Preparare delle zuppe o stufati di legumi che poi durano per svariati giorni, o magari si possono preparare tutti i piatti della cucina tradizionale in versione vegan. O se si ha voglia di assaggiare i piatti tradizionali di altre culture vi consigliamo il tofu, il seitan, le "bistecche" o "spezzatino" di soia e le alghe.

Veganesimo i rischi:

La dieta vegan è in disequilibrio con le reali necessità dell’essere umano, quindi può essere dannosa se non si segue un programma personalizzato con l'utilizzo di prodotti integrativi specifici in quanto l’apporto di Vitamina B12,  Vitamina D, Omega 3, calcio e ferro, risulta spesso molto scarso. Con l'eccessivo consumo di fibra alimentare tende a  favorire un assorbimento scorretto dei pochi principi nutritivi introdotti. Tutte queste carenze nutrizionali aumentano il rischio di varie patologie come osteoporosi, anemia perniciosa, anemia sideropenia, neuropatie e spina bifida nel feto.  

Veganesimo i benefici:

Che frutta e verdura facciano bene è un dato di fatto,  Una dieta vegan ha il merito di disintossicare il corpo mantenendolo nel tempo fresco e pulito. Un regime alimentare di questo tipo, inoltre, permette di avere un atteggiamento più salutista a tavola. Si riducono le calorie e si vive più in forma e – secondo molti – più a lungo, contrastando più efficacemente diverse patologie come quelle a carattere cardiovascolare e mantenendo un aspetto più giovane. (cit. Il portale salute e benessere di excite)  

 

Commenti (0 commenti)

Scrivi un commento

Nome

Cognome

Nickname *

Email *

Commenta *

Autore

Frank Buio

Ciao mi presento sono l'autore di questo post

Articoli Correlati

Benefici acquagym: la ginnastica in acqua

Pubblicato il: 10-12-2018

Scritto da: Frank Buio

Integratori multivitaminici per l'organismo

Pubblicato il: 07-12-2018

Scritto da: Frank Buio

Integratori proteici: le proteine in pillole

Pubblicato il: 07-12-2018

Scritto da: Frank Buio