Regime Forfettario Nutrizionista: Guida e vantaggi fiscali

Partita IVA Forfettaria Nutrizionista
 

Pubblicato il: 30/11/2019
Aggiornato il: 12/12/2019

Scritto da:

Svolgi la professione di Nutrizionista Freelancer? Se sei titolare di Partita IVA devi sapere che oltre al Regime Ordinario, puoi optare per quello Forfettario.

Il Regime Forfettario per il corrente anno è il migliore regime fiscale che ti consente di risparmiare tasse e di migliorare il carico fiscale.

È vero che aprire Partita IVA Nutrizionista comporta tanti impegni e sacrifici, ma optando per il Regime Forfettario potrai beneficiare di interessantissimi vantaggi.

Regime Forfettario Nutrizionista: requisiti

Il Regime Forfettario rappresenta ad oggi in Italia l’unico Regime Agevolato ideale per tutti i Liberi Professionisti, Freelance e per tutti i titolari di Partita IVA.

Introdotta con la Legge di Bilancio 2019 la Flat Tax ha apportato modifiche a questo regime fiscale di vantaggio.

Devi sapere che con la Legge di Bilancio 2019 sono stati innalzati i limiti di fatturato, che consentiranno l’adesione ad un maggiore numero di Lavoratori Autonomi e Freelancer, con un notevole risparmio di imposte.

Il Regime Forfettario 2019 è il Regime più vantaggioso d’Europa ed il secondo più utilizzato dopo quello Semplificato.

Il Regime Forfettario è rivolto a tutte le Persone Fisiche che esercitano un’attività imprenditoriale che rispettino determinati requisiti e che non incorrano in una delle cause di esclusione.

Sono escluse dal Regime Forfettario le società di persone, le società di capitali, le associazioni e le Cooperative.

Per aderire al Regime Forfettario è necessario rispettare l’innalzamento del limite di fatturato che, indistintamente per tutte le Attività Economiche, è pari a 65.000 euro annuali.

Fino al 31 dicembre 2018 i limiti di ricavi annuali che non dovevano essere superati erano compresi tra 25.000 Euro e 50.000 Euro e differivano a seconda dell’Attività Economica svolta.

Regime Forfettario Nutrizionista: e se sono dipendente?

Nel caso in cui tu sia assunto con contratto di lavoro dipendente in qualche struttura sanitaria pubblica o privata non ti preoccupare, puoi comunque sia aprire Partita IVA Forfettaria per Nutrizionista.

Pertanto, anche se sei un lavoratore dipendente puoi optare per il Regime Forfettario 2019, percepire redditi da Dipendente e contemporaneamente fatturare con il Regime Forfettario fino a 65.000 Euro annuali.

I diversi redditi percepiti non verranno sommati tra di loro, ma ognuno verrà tassato secondo le proprie regole.

Regime Forfettario Nutrizionista: quali sono i vantaggi?

Scopriamo quali sono i vantaggi derivanti dall’adesione al regime Forfettario Nutrizionista.

Esclusione dal Regime Forfettario

Sono esentati dall’emissione della fattura elettronica tutti i contribuenti nel Regime Forfettario 2019.

Esenzione dalla Ritenuta d’Acconto

I titolari di Partita IVA Forfettaria sono esclusi dall’applicazione della ritenuta d’ Acconto.

Tutti i Freelancer senza Partita IVA che utilizzano lo strumento della Prestazione Occasionale sono obbligati ad inserire la Ritenuta d’Acconto del 20% sui loro compensi.

Flat Tax al 5% o al 15%

Chi aderisce alla Partita IVA Forfettaria potrà beneficiare di una tassazione davvero conveniente e più bassa dell’IRPEF.

La tassazione IRPEF, detta Imposta Sostitutiva, è pari al 5% per i primi 5 anni (per gli Start-upper), che diventerà poi 15% dal sesto anno in poi.

Semplificazioni contabili

Il Regime Forfettario consente di essere esonerati:

  • dalla registrazione delle fatture emesse,
  • dalla tenuta e conservazione dei registri e documenti,
  • dalla registrazione dei corrispettivi,
  • dalla registrazione degli acquisti,
  • dall’obbligo di comunicazione delle operazioni effettuate nei confronti di operatori aventi sede nei Paesi Black list,
  • dall’invio dello Spesometro,
  • dal controllo degli ISA.

Partita IVA Forfettaria: Contributi Previdenziali

L’apertura della Partita IVA Forfettaria prevede l’obbligo di versare i propri Contributi Previdenziali all’INPS.

I Biologi Nutrizionisti sono tenuti ad iscriversi all’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza a favore dei Biologi (ENPAB).

Pertanto, i Biologi Nutrizionisti devono versare quote fisse di Contributi Previdenziali anche in assenza di fatturato e un Contributo Integrativo in percentuale sul fatturato prodotto.

Costi Commercialista Partita IVA Forfettaria Nutrizionista

Nel caso di apertura della Partita IVA Forfettaria Nutrizionista i costi del Commercialista non sono ingenti come ingenti.

Online si possono trovare tanti servizi di contabilità a prezzi davvero convenienti e vantaggiosi.

Si parla anche di abbonamenti annuali di 1.000 euro.

 

Commenti (0 commenti)

Scrivi un commento

Nome

Cognome

Nickname *

Email *

Commenta *

Articoli Correlati